Visitare la Croazia: le cose da non perdere in una vacanza in Croazia

La Croazia, con le sue incredibili spiagge, il suo mare cristallino e i suoi borghi brulicanti di cultura e tradizione, è oggi bersaglio di molti turisti. Trascorrere una vacanza in Croazia, infatti, può rivelarsi un’esperienza unica e indimenticabile. Ma, prima di partire, è importante informarsi su quelle che sono le località più spettacolari e gli itinerari da non perdere. Per raggiungere la Croazia dall’Italia è consigliabile prenotare uno dei tanti traghetti che partono da Ancona verso la Croazia.

Le coste della Croazia, patrimonio dell’Unesco, sono caratterizzate da meravigliose spiagge, con sabbia finissima e un mare azzurro e trasparente. Tutte le zone offrono spiagge libere e bagni attrezzati, dotati di ombrelloni, lettini e ogni comodità; si trovano inoltre bar, ristoranti, chioschetti e negozi per ogni esigenza. Gli amanti del mare potranno approfittare delle numerose attività organizzate: gite in barca, kitesurf, windsurf, snorkeling, immersioni subacquee, sia libere che guidate, con cui ammirare i fondali spettacolari e il paesaggio marino.

Tra le spiagge più belle, troviamo le spiagge di Zara o dell’Istria, di Divna (nella penisola di Peljesac), quella di Soline (a Biograd), di Banje (a Dubrovnik), di Makarska (in Dalmazia) e quella di Punta Rata (a Brela), dove è inoltre possibile visitare il Castello di Herceg.

Ma le bellezze della Croazia non si esauriscono sulla costa: le varie città e i vari borghi offrono, infatti, numerose attrattive e scenari spettacolari. Il versante orientale della Croazia ospita una delle regioni più rinomate, la Dalmazia. La sua costa, che si estende da Zara a Dubrovnik, è costellata di innumerevoli golfi, insenature e scogli, che si affacciano su più di 700 isolette. Tra le più rinomate si ricordano l’isola di Pago, Lissa, Meleda e Brazza. La regione della Dalmazia cela numerose bellezze naturali e paesaggistiche: è possibile, infatti, ammirare grotte stupende, spaccature e insenature rocciose, fiumi e laghi sotterranei. Una delle grotte più belle è sicuramente la grotta Vranjaca che sorge ai piedi del monte Vosor, a circa 25 km da Spalato.

Visitare la Croazia

La Dalmazia è anche ricca di luoghi storici, monumenti e palazzi in cui rivivere le attività e il culto dei popoli che vi hanno abitato. L’antica città di Zara è sede di un importante patrimonio culturale e artistico della civiltà greca: reperti provenienti da scavi archeologici, oggetti storici e antichi sono visibili in numerosi musei e biblioteche. Il tutto è circondato da suggestivi parchi nazionali e dal paesaggio montuoso delle Alpi Dinariche.
Anche la bellissima città di Biograd offre un importante museo archeologico dove sono stati raccolti oggetti risalenti all’epoca medievale e alla religione cristiana. Il borgo è inoltre sede di numerosi luoghi religiosi che è possibile visitare: le chiese di San Rocco, Sant’Anastasia e San Antonio.

Chi invece soggiorna nei pressi della città di Spalato avrà la possibilità di destreggiarsi tra storici monumenti e luoghi di interesse: qui troviamo il Palazzo Diocleziano, risalente all’epoca romana, la Cattedrale di San Doimo, un mausoleo dedicato all’imperatore Diocleziano, e i suggestivi Giardini di Marjan, da cui godere di una vista panoramica sulla città. Si può raggiungere la città direttamente con uno dei traghetti da Ancona verso Spalato.

Spostandosi più a sud, si giunge alla meravigliosa città di Dubrovnik. Fin dal momento dell’arrivo, si scorgono subito le mastodontiche mura che circondano la città, adornata da sedici torri di avvistamento e quattro fortezze. La fortezza di San Giovanni ospita al suo interno l’Acquario e il Museo Marittimo. La fortezza Minceta, che comprende anche la chiesa di San Francesco, è la tipica testimonianza dell’architettura e della cultura dalmata del XIV secolo, ospitando al suo interno un’importante biblioteca.
Nel centro storico della città è possibile visitare la cattedrale dell’Assunzione di Maria, in cui lo stile romanico si mescola a quello bizantino, la Chiesa di San Biagio, in arte barocca e costruita nell’epoca d’oro della città, e il Palazzo del Rettore, una combinazione tra arte gotica, rinascimentale e barocca. Infine, per godersi il paesaggio e ammirare il panorama del luogo, non può mancare un suggestivo giro in funivia.
Uscendo dalla regione della Dalmazia, si giunge alla città di Zagabria, capitale della Croazia.

La parte più antica è rappresentata dalla Città Alta, di origine medievale, che sorge sulla sommità di una collina. Qui, inoltre, è situato l’Altare della Patria, un antico monumento eretto in onore dei caduti per la Patria.
Procedendo verso il centro della città, si raggiungono svariati luoghi di interesse culturale e religioso: la Cattedrale di Zagabria, vero e proprio simbolo della Nazione, la Chiesa di San Marco, il monastero di San Francesco d’Assisi, il Teatro Nazionale Croato, in pieno stile barocco. Tra le piazze più importanti, spiccano Piazza Kaptol, sede della famosa fontana conosciuta come Colonna di Maria, e Piazza Jelacic, sede di bar, caffetterie, ristoranti, negozietti e boutique.

Per gli amanti dell’arte, la città offre differenti musei come quello Etnografico, quello Archeologico, quello dell’arte Naif, il Museo di Arte contemporanea, quello di Storia Naturale e il Padiglione Artistico.
Ora, non resta che perdersi tra i meravigliosi paesaggi e le bellezze autentiche che regala questa splendida Terra.

traghettilines