Il porto di Livorno, situato nel Mar Tirreno, è oggi il porto più importante di tutta la regione Toscana. Le sue origini risalgono al 1300 quando la Repubblica di Pisa, decadde e il porto livornese assunse sempre più importanza. Successivamente divenne proprietà dei genovesi che lo chiamarono “porticciolo genovese”, e ampliarono la struttura del porto portando notevoli modifiche all’originaria struttura. Intorno al 1400 il porto di Livorno passo in mano alla famiglia de Medici che deviarono la vecchia Darsena per rendere raggiungibile il porto dalla città di Firenze. Durante il periodo di industrializzazione del 1800 il porto assunse un ruolo fondamentale per i commerci toscani, e ampliò ancora di più le proprie rotte. Durante le guerre mondiali assunse un ruolo importante per lo smistamento delle varie truppe, e dopo i bombardamenti subiti durante la seconda guerra, venne ricostruito fino ad ottenere l’aspetto che ancora oggi mantiene.



I servizi del Porto di Livorno

I servizi del porto di Livorno sono numerosi. Infatti, sono presenti numerosi biglietterie e sedi delle varie compagnie che collegano Livorno alle altre città del Mediterraneo. Ci sono numerosi ristoranti, market e anche un mercato del pesce, tra i più importanti d’Italia. Il porto è molto vasto ma ben articolato grazie ad una rete di navette che collega i vari moli tra di loro. Servizi igienici e parcheggi completano il quadro generale di un porto moderno, infatti viene anche chiamato “Porto di Livorno2000”. Il porto di Livorno inoltre ha una propria sicurezza privata che esercita potere in loco.

La struttura del Porto di Livorno

Il porto di Livorno si estende per più di 11 km e comprende con più di 100 moli disponibili all’attracco d’imbarcazioni. Sono presenti anche 3 banchine di carenaggio, due delle quali in cemento e una galleggiante per favorire il traffico portuale. Alle spalle del porto c’è un’area adibita ai magazzini che si estende per ben 2.5 kilometri quadrati. In più nei vari canali delle Darsene è possibile attraccare navi di medie grandezze per un totale di 1700 postazioni.

Il porto è diviso in due aree:

  1. per il traffico delle merci
  2. per lo spostamento di persone, quindi turistico.

Compagnie di navigazione e tratte in partenza dal Porto di Livorno

Le compagnie che lavorano con il porto di Livorno sono:
– Carnival Crusie Lines
– Celebrity Cruises
– Costa Crociere
– Crystal Cruises
– Ibero Crucieros
– MSC Crociere
– Norwegian Cruise Linee
– Princess Cruises
– Regent Seven Seas Cruises
– Royal Caribbean International
– Windstar Cruises
– Thomson Cruises
– TUI Cruises

Queste sono solamente le compagnie che si occupano di turismo e che si appoggiano al porto solo ed esclusivamente come meta turistica. Ci sono numerose altre compagnie che lavorano con il porto di Livorno, per lo scambio delle merci.

Livorno come detto è collegata a praticamente tutte le isole del Mediterraneo e non solo infatti le principali destinazioni possibili dal porto, per traghettare passeggeri sono:

Dal porto è quindi possibile, come appena elencato, raggiungere le maggiori destinazioni del Mar Tirreno.

Come raggiungere il Porto di Livorno

Il porto di Livorno è facilmente raggiungibile in automobile, tramite le autostrade A11 e A12 (Firenze-Pisa-Livorno), A12 (Genova-Rosignano Marittimo), connettendosi da Parma con l’autostrada A1 e all’autostrada del Brennero. Per quanto riguarda invece il treno il porto è ben collegato alla stazione centrale della città di Livorno con numerose navette. La stazione centrale ferroviaria di Livorno è raggiungibile molto facilmente da Firenze Centrale con treni ogni 30 minuti. In aereo l’aeroporto più vicino è quello di Pisa “Galileo Galilei”, che si trova a 18 km. Anche se poi da qui non esistono collegamenti veri e propri la soluzione migliore è quella di prendere un taxi.

traghettilines