Il porto di Civitavecchia è conosciuto fin dai tempi antichi come porto di Roma, fondato dall’imperatore romano Traiano intorno al 106 d.C., nel periodo del grande splendore della civiltà.
Il porto serviva per collegare la capitale a tutti i suoi domini nel Mar Mediterraneo. Dopo la caduta dell’impero romano, il porto è andato via via degradandosi, fino al 1400 quando il porto passa sotto dominio papale e ritorna così al suo splendore. Vennero infatti costruiti e commissionate opere funzionali ai più grandi artisti del tempo come Bramante e successivamente al Bernini, che costruirono rispettivamente un forte (Bramante), e il faro (Bernini). Successivamente intorno al 1700 venne costruita una grande cinta muraria, e una maestosa fontana, progettata dal famoso artista Luigi Van Vittel che è il costruttore della villa di Caserta. Durante le guerre mondiali il porto era un importante snodo per le attività militari, fino ad arrivare ai giorni nostri dove è diventato centro importante per il traffico commerciale e turistico dell’area di Roma.



I servizi portuali nel Porto di Civitavecchia

Il porto di Civitavecchia offre numerosi servizi:

  • Crociere: grazie alla crescita del turismo in crociera a partire dalla metà degli anni ’90, il porto è diventato metà impoerante delle varie rotte, arrivando oggi ad essere il porto con il maggior numero di traffico di passeggeri ogni anno (2.6 milioni di persone).
  • Collegamenti traghetti: il porto di Civitavecchia grazie al suo turismo, è collegato a tutte le grandi isole italiane (Elba, Sardegna e Sicilia), ma anche alle altre isole del Mediterraneo come Malta, Corsica e anche la Spagna (Barcellona), costituendo delle vere e proprie autostrade del mare che la collegano ai maggiori porti di tutta la penisola.
  • Navette: a causa dell’alto numero di turisti, sono presenti molti servizi navetta che collegano il porto alla città di Roma. Le navette sono molto efficienti, soprattutto durante i periodi di alta stagione con linee diretta per la capitale ogni 20 minuti.
  • Parcheggi: nella zona portuale sono presenti tre parcheggi (tutti a pagamento), e con servizio navetta gratuito per muoversi lungo le banchine. I parcheggi sono prenotabili anche online.

Struttura del porto di Civitavecchia

Il porto si estende per più di 12 km lungo la costa. Suddiviso in due grandi aree:

  • quella a Sud: dedicata al turismo e alle navi da crociera;
  • quella a Nord: adibita al traffico di merci, alla pesca e al cabotaggio;

Il porto conta quasi 2 milioni quadrati di banchine, 25 attracchi operativi e anche quasi 5 milioni di metri quadri di zona aeroportuale. Nonostante siano passati tanti secoli il porto sorge ancora dove è nato, se non per l’espansione dovuta all’ingrandimento della struttura. E’ un mix tra storia e architettura moderna ed è insieme a Fiumicino e Gaeta il porto più importante della regione Lazio.

Compagnie e tratte in partenza dal Porto di Civitavecchia

Numerose sono le compagnie che operano sul porto di Civitavecchia, infatti tutte le più grandi compagnie di crociera hanno scalo nel porto. Grazie al turismo il porto è ben collegato anche alle altre isole come la Sardegna, Sicilia, ma anche la Corsica, Malta, Barcellona, e persino la Tunisia. Tra le tratte più gettonate c’è quella dei traghetti da Civitavecchia a Cagliarila tratta Civitavecchia Olbia ed il traghetti Civitavecchia Arbatax. Le compagnie più importanti che operano sull’isola sono la Tirrenia e la Costa Crociere e tra le tratte più importanti in partenza c’è anche quella dei traghetti Civitavecchia Palermo.

Come raggiungere il porto di Civitavecchia

Il porto è situato a 80 km dalla capitale, ma è facilmente raggiungibile con i vari mezzi di trasporto. In auto se arrivate da Nord, percorrendo la A1, uscite a Orte e prendete la strada statale 675 direzione Viterbo, uscite a Viterbo sud e imboccate la ss1 direzione Vetralla. Una volta giunti li troverete le indicazioni per Civitavecchia lungo la ss1bis e infine al incrocio con la ss1 troverete le indicazioni per il porto. Se venite da Sud, uscire dalla A1 a Roma Sud, prendere il GRA (Grande Raccordo Anulare), prender direzione Appia / Fiumicino, una volta imboccata la A12 proseguire fino all’uscita Civitavecchia Sud, e seguire le indicazioni per il porto. Da entrambi gli aeroporti della città esistono bus-navetta che offrono servizio di trasporto al porto al costo di 5 euro a persona, mentre se arrivate con il treno a Roma, prendete il treno che fa capolinea alla stazione di Civitavecchia e li troverete bus che portano al porto.

traghettilines